Smack -26 aprile-

E’ sempre una gioia vedere una fiera che cresce ed ogni anno cambia in meglio. Ho visto l’infanzia e l’adolescenza dell”Arezzo Comics” (nel 2004 trovavi solo fumetti americani e dischi polverosi, oggi metà della fiera è dedicata ai manga\anime), destino vuole che assista anche all’evoluzione dello Smack da anatroccolo a cigno (questa è la speranza). La fiera si è svolta ancora una volta ai “Magazzini del Cotone” al Porto Antico, è un luogo spazioso con ben tre piani dotati ognuno di diversi bagni\camerini (per non parlare dei divani per la gente stanca lol), ci sono anche punti abbastanza luminosi per far foto. Rispetto all’anno scorso, c’erano ben sessanta stands ed una area “Games” dedicata ai giochi di carte e di ruolo. Non è mancata la piaga dei bootleg aka action figures taroccate, un fenomeno che va combattuto, finché le persone continueranno a comprare prodotti non originali (spesso involontariamente, tentati dal prezzo) sarà un circolo senza fine.

L’inquietante “Angry Umbreon” le brutte imitazioni cinesi colpiscono ancora. (La tipa si è pure incazzata che ho fatto una foto, ma non dovrebbero solo vergognarsi di vendere ciarpume del genere?)

Fortunatamente, c’erano anche stands che optavano per prodotti originali, ho trovato una action figure di Raven (Tales of Vesperia), peccato che non mi interessasse e che quella bellissima di Dizzy (Guilty Gear) costasse un rene. Un po’ scarno è stato il settore videoludico, io e Morris speravamo di trovare qualche chicca nascosta, c’erano giochi PS2 a 2,50 e retrogaming vario (fino ad arrivare ai giochi per il Dreamcast), peccato che frugando attentamente non c’era nulla di valido, ma i ragazzini si sono esaltati a trovare i vari GTA a prezzi così stracciati ehrr. Quest’anno ne ho approfittato per vestirmi in Gothic Lolita, ho scelto un vestito classico sul lungo, mi hanno fatto tantissime foto e non me lo aspettavo. Morris mi ha fatto da “guardia”, da casa alla fiera ho attirato molti sguardi ed ancora foto su foto, se fossi stata da sola non me la sarei sentita di fare il tragitto da sola, quindi lo ringrazio per la pazienza avuta nell’accompagnarmi. Non sono stata l’unica ad attirare l’attenzione, in fiera ho incontrato cosplay interessanti come “PaRappa”, Stocking, Yu Narukami (Morris si è esaltato quando l’ha visto), Tiger&Bunny (qui ho fangirleggiato io), Finn e Fionna di Adventure Time, Paperman e tanti altri. Come da tradizione, ci siamo mangiati le fragole con la cioccolata sopra ed a pranzo abbiamo scoperto l'”Old Wild West”, probabilmente il locale preferito da Marston (Red Dead Redemption), l’ambientazione è in pieno stile Western ed il cibo è divino. La giornata è trascorsa velocemente, la fiera è promossa con un 6,5 (sono esigente, lo so), ma la volontà di migliorare c’è, continua così Smack!

0 commenti

  1. Giusto un paio di considerazioni in ordine sparso:
    L’abito era incredibile. Veramente ineccepibile, complimenti.
    Cosa che invece non si può dire dell’angry umbreon, spero non faccia parte degli acquisti lol
    Per il resto sembra esser stato sicuramente un evento ganzo, si intravedono qua e la pupazzi di pokémon e cartelloni di Magic the Gathering, cose, da queste parti, diffiicili che si vedano in giro, figurarsi poi alle fiere.

  2. Grazie, se ho ricevuto i complimenti di Wani significa che ho scelto bene! \u_u/

    L’angry Umbreon è rimasto lì a fissare la gente e penso ci rimarrà per molti anni finché non verrà utilizzato per pareggiare una gamba del tavolo XD.

    I cartelloni di Magic sono dietro alle cosplayers di Tiger&Bunny, neanche a farlo apposta sono in combo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *