Petizione: Digimon World Re: Digitize Decode

Tutti sanno della mia passione verso i Pokémon e di come probabilmente sarò ridotta per il 12 ottobre.

Ammetto che i Pokémon sono sempre stati i miei preferiti e sempre lo saranno, ma in questo post, vorrei invece spostare per un attimo l’attenzione sui Digimon, chi non ne ha mai sentito parlare? Chi non ha mai guardato l’anime nella propria infanzia?

Vorrei pubblicizzare la petizione iniziata da Haseo per “Digimon World Re: Digitize Decode” per 3DS.

http://www.change.org/petitions/namco-bandai-games-europe-america-localize-digimon-world-re-digitize-decode-for-3ds

Non so quanti lo abbiano provato per PSP, ma penso che concorderete che si tratti di un gioco dal gameplay fluido e con una storia che personalmente mi ha ricordato le prime due stagioni dell’anime *nostalgia mode: on*.

Vi ringrazio dell’attenzione e ricordo che mettere una firma porta via solo 5 secondi del vostro tempo, se siete interessati è pur sempre un tentativo.

0 commenti

  1. Non credevo che fossi anche tu una patita di Digimon! Ero partita con diffidenza, ai tempi della prima stagione, ma poi la storia, il design, i personaggi, la colonna sonora, il concept e tutto il resto mi hanno preso tanto da trasformarmi in scrittrice. Amo e scrivo tutt’ora romanzi ispirandomi a quelle due mitiche stagioni (la terza e le successive, diciamolo, sono un tantino deprimenti), e quando ho saputo della versione originale di Digitize ho cominciato a saltare per la stanza, sperando nella localizzazione (Digitize era tra l’altro il nome di un progetto di fumetto che i miei fratelli ed io avevamo intenzione di creare, una decina di anni fa). Ma altrove l’entusiasmo deve essere mancato; solo lo scorso mese, su NRU, mi è capitato di sentire nuovamente quel nome, e, con un po’ di tristezza, mi sono detta che l’amore dei soli Giapponesi non sarebbe nuovamente bastato. Credevo che da queste parti oramai Digimon fosse stato dimenticato, considerato il destino dei videogiochi (DigimonWorld è tutt’ora il mio videogioco preferito per Playstation. Sì, quello strapieno di bug; belli anche 2003, il gioco di carte e quelli per DS) e delle serie animate, ma se questa petizione potesse cambiare le cose, allora diffonderò volentieri la voce tra i miei familiari.
    Spero di non aver esagerato; vorrei tanto che la gente si ricordasse di Agumon, Biyomon, Wormmon e di tutti gli altri (e magari non solo di Yamato e Garurumon!).

  2. x Blueyestarling: patita patita..no, però ho un bel ricordo di quando da bambina seguivo l’anime su raidue!
    Mi farebbe piacere leggere le tue storie, se ti va passamele pure!

    x jbc.irving: Grande!!!

  3. Per chi non lo avesse provato, allora mi permetto di consigliare DigimonWorld (importato, magari, così da evitare i bug maggiori): Re:Digitize, da quello che ho sentito, è fortemente ispirato a quest’ultimo, o quantomeno è molto simile. E’ tutt’altro che pulito ed è colmo di situazioni frustranti, ma è un gioco appagante come pochi.
    In verità non saprei dire quanto patiti occorra essere per apprezzare questi videogiochi; se non si ama il design di digimon come WarGreymon (sto già pensando ad un cosplay…) o Flamedramon, e il raggiungere condizioni assurde per l’evoluzione, allora i DigimonWorld successivi sembrano una versione sottotono di un gioco Pokémon a caso ad un’occhiata distratta (la storia di 2003 però è speciale, a parer mio). Sono probabilmente tra i videogiochi più sottovalutati della scorsa generazione.

    Darei un occhio della testa pur di trovare qualche critico (o un aspirante editor) serio che mi dia consigli su come rendere pubblicabili le mie storie. Quando propongo ai miei familiari un nuovo capitolo del mio romanzo di fantascienza si fa subito il vuoto … ed è un problema, perché io invece mi prendo molto sul serio (davvero). Non vorrei però abusare del tuo tempo in questo brutto periodo (maledetti esami!), per cui, per favore, avvertimi se senti il desiderio di leggere qualcosa di strano!

  4. Io ti consiglierei di cercare un po’ su internet comunità di scrittori, ci sono tante persone che pubblicano libri e sicuramente ti sapranno aiutare.
    Personalmente non mi dispiacerebbe affatto leggere qualcosa firmato “Blueyestarling”!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *