Neige…Boom?

Il titolo è ispirato al nuovo gioco su Sonic, ma nel mio caso indica che sto per implodere.

Sono reduce da un esame universitario passato bene, ma purtroppo ho ancora da studiare per non parlare di quanti bei giochi ho appena iniziato non potendomelo permettere.

Prima di tutto, l’immigrazione su Pokémon X è quasi conclusa, è stata una faticaccia immane trasferirli trenta per volta!

Ho iniziato anche Dragon’s Dogma. Presa da una vena malvagia ho creato “Neige”, una Ragazza ☆ Magica senza cuore, letteralmente, un drago se lo è mangiato per merenda.


Il mio servitore è un guerriero di nome “Alucard”, la somiglianza con il protagonista di Symphony of the Night è del tutto casuale, giuro! *cough*.

Quando potrò creare un secondo personaggio, sarà come Soma invece! *tossisce più forte*.

Avrei voluto anche creare Tharja, Jade, Lloyd o fare una trashata come “N”, se avete suggerimenti li ascolto volentieri.

Dall’altra parte, ho iniziato il stupendo “Twilight Princess”. Sono solo al primo dungeon, ma ne sono già innamorata, fra le citazioni ad Ocarina, le atmosfere, le musiche e Link lupo…è BELLISSIMO!

Ho quasi concluso anche il fantastico “Persona 4: Arena” regalatomi da Wani, consigliatissimo a tutti i fans della serie, la modalità storia ha dei dialoghi troppo divertenti *ha già inondato Twitter di screens*.

0 commenti

  1. A giudicare dai commenti dei siti americani, Twilight Princess non è particolarmente amato, un po’ per la somiglianza (voluta) con Ocarina of Time e un po’ per alcune convergenze con Ookami; per quanto mi riguarda è stato il mio primissimo Zelda, e sebbene sia imperfetto trovo che sia anche il più complesso. E’ enorme, lungo, colmo di segreti e include ottimi strumenti; l’unico neo è forse il fatto che tutta questa roba rallenta il ritmo del gioco, che in alcune fasi è un po’ annacquato. Gli stessi dungeon sono talmente grandi da perdere la struttura di “meccanismo di orologio” degli Zelda per Nintendo 64. Ah, e Iria è semplicemente odiosa! (Opinione personale).
    Personalmente lo trovo superiore come gioco a Skyward Sword, anche per le sue imperfezioni. SS talvolta sembra che si giochi da solo, per quanto è facile e lineare, mentre Twilight Princess presenta asperità qua e là, soprattutto negli ultimi dungeon.

    Scusa ancora per aver parlato troppo. Sicuramente sono tutte cose che conosci già.

    (Una cosa che non ho mai chiarito è se il mio problema nel seguire la trama fosse dovuto al fatto che all’epoca non sapevo nulla della serie o a un difetto nella traduzione italiana, perché tutte le volte che cerco di rimetterne insieme i pezzi il quadro resta incompleto.)

  2. Sono solo al secondo dungeon, ma personalmente lo sto amando un sacco proprio per i collegamenti con Ocarina, le atmosfere tetre e Link lupo.

    Se è stato il tuo primo Zelda capisco la difficoltà nell’orientarsi, il mio primo è stato WW alle medie che era super colorato e facile da giocare, poche settimane dopo iniziai Ocarina e furono dolori perché mi perdevo spesso.

    Per ora Iria da me è dispersa, ma quando mi ha portato via Epona non sono stata affatto felice XD.

    Non credo che sia per la traduzione italiana, in generale, la linea temporale degli Zelda è molto confusa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *