7 anni dopo: Tales of the Tempest

Credevamo che fosse un pesce d’aprile, ma Absolute Zero ha rilasciato la patch completa per Tales of the Tempest.

 photo DERPTEMPEST_zps8bf1d146.jpg

derp Rubia

I won’t give up!

My  only limits are the ones I set for myself and I’m not finished yet!

Saying things like “no one understands me”
I shut myself off from the world

I tore myself down and lost all confidence.
Should I  just give up?

I was trapped in a prison of my own making

Instead of doing nothing,
I’ll try anything
Better to try and fail!
Those failures will only make me stronger.

Sottolineando che tradotto o no, resta uno dei Tales of più brutti di sempre, ho deciso di dedicarci ancora una volta 8 ore del mio tempo ed archiviarlo per sempre.

Spero che questo post sarà utile per diffondere la notizia.

Per chi se lo stesse chiedendo, le lyrics trascritte sopra sono tratte dall’opening (Vs. di Misono), la canzone non mi piace molto al contrario del messaggio che vuole trasmettere.

Non bisogna mai arrendersi soprattutto prima di tentare, combattere per i propri obiettivi piuttosto che piangersi addosso, concordo pienamente, il primo passo per il successo è la pura determinazione anche di fronte agli ostacoli più grandi.

0 commenti

  1. Quindi la OP serve per caricare il morale dei videogiocatori per poter giocare a Tempest. L’unica cosa buona del gioco.

    Mi chiedo se questo “Pesce d’Aprile” andrà fuori misura e diventerà un modo per pubblicizzare la re-immaginazione del titolo? Dalla serie “Ride bene, chi ride per ultimo:”

  2. Anche, di incoraggiamento ce ne vuole tanto, troppo. *Neige dopo 8 ore di Tales of the Tempest*

    Sicuramente è buona pubblicità ma ci vorrà veramente un miracolo per riuscire a renderlo almeno giocabile, purtroppo il “read me” del pesce d’aprile per quanto spesso esageri ha un buon 80% di verità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *