“100% Manga” con Namco Bandai

E’ inutile girarci attorno, questa settimana è stata veramente troppo densa di impegni e di cose fantastiche, così tante che vorrei dormire come un ghiro dalla stanchezza accumulata.

Come avevo anticipato, ho partecipato a “100% Manga” a Milano, un evento esclusivo per la stampa e pochi appassionati.

L’hotel in cui si è svolto era pazzesco, 5 stelle ed extra lusso ovunque…ma non a caso ospitava:

Hiroshi MATSUYAMA (JoJo’s Bizarre Adventure All Star Battle)

Hideo BABA (Tales of Symphonia: Chronicles e Tales of Xillia 2)

Ryo MITO (Saint Seiya: Brave Soldiers)

Kunio HASHIMOTO ( Dragon Ball Z: Battle of Z)

Era la prima volta che partecipavo per la stampa ed è stato veramente emozionante, avevo le farfalle nello stomaco e sono riuscita a malapena a mangiare un toast visto che stavo vivendo più di emozioni che di cibo.

All’entrata era posto questo cartellone, ero così presa che sono inciampata vedendolo lol.

Purtroppo non sono riuscita a beccarmi un posto nelle prime file, ma è stato lo stesso bellissimo!

 

DO WANT!

Il mio interesse principale era Tales of, ma le presentazioni erano così ben fatte che tutto è risultato molto intrigante, per Dragon Ball c’era pure un cosplayer(!)

Sono stata anche fortunata che nonostante fossi finita in una fila in cui non conoscevo nessuno, ho potuto scambiare Tales of opinioni con altri due appassionati, mi hanno rallegrato molto la giornata!

Hideo Baba si è riconfermato una persona molto cordiale con i suoi fans e la sua presentazione con Lulu (ha lasciato Tipo a casa *sigh*) è stata molto interessante (per il contenuto vi lascerò l’articolo che ho scritto per il sito, sono troppo esaurita per riscrivere tutto anche qui).

Il premio simpatia va a Matsuyama in cosplay, con le sue pose strane è riuscito a farmi interessare a “Jojo’s Bizarre Adventure” che conoscevo di fama, ma il gioco sembra fighissimo e DIO BRANDO, DIO BRANDO! ← notare che in italiano sembra una bestemmia.

Finite le presentazioni, ho parlato con Baba e la sua interprete (era sempre la stessa ragazza incontrata la volta scorsa per Xillia, l’ho anche streetpassata!), gli ho mostrato la foto di gruppo e si ricordava di noi. Gli ho spiegato brevemente che questa volta ero lì come “wanna be journalist” un po’ come Leia in Tales of Xillia 2, mi hanno fatto entrambi i complimenti…troppo gentili!


Abbiamo fatto ancora una foto assieme dove continuo sempre ad uscire malissimo e ho fatto autografare Tales of Xillia 2.

 

Mi sono anche avvicinata a Matsuyama che ha apprezzato i miei abiti * cough cough*, dopo la foto gli ho detto ridendo “KAKKKOIII”…era troppo ganzo lol.


Regali da parte di Namco Bandai.

Avrei dovuto anche intervistare Hideo Baba, ma avendo il giorno dopo il Games Week non ce l’ho fatta a rimanere fino alle 19, sono tornata a casa alle 21:30 ed il giorno dopo mi sono svegliata alle 4 per essere di nuovo lì a Milano.

Il prossimo resoconto sarà del Games Week ovviamente!

0 commenti

  1. Sarà fuori contesto, ma io ho un problema con JoJo. Mio fratello ne è appassionato: dopo aver acquistato una ad una tutte le serie del manga è stato sul punto di importare dal Giappone il videogioco senza voler aspettare la localizzazione; mi ha convinta a leggere la prima “storia”, che mi pare si chiamasse Phantom Blood, e non mi è piaciuta affatto! La caratterizzazione dei personaggi va dall’inesistente (il protagonista), all’esagerato (Dio), e nessuno sembra fluttuare nel mezzo o cerca di apparire equilibrato. La storia sembra essere stata cucita unicamente per evidenziare l’eroismo disarmante del protagonista e la malvagità esasperante dell’antagonista, e manca di colpi di scena o di ragioni per dubitare dell’esito di uno o più scontri. Mio fratello mi ha assicurato che poi la storia migliora sensibilmente, ma sarà vero? Voi altri che ne pensate? Vale la pena leggere tutti quei volumoni?

  2. Dalla seconda serie di JoJo, le cose migliorano fino a creare serie memorabili (terza, quarta, ecc.) da come si dice in giro.

    Complimenti per la giornata e per le foto, Neige. Peccato che non ci incroceremo al Lucca Comics (io vado il venerdì e il sabato).

  3. x Blueyestarling: Probabilmente la serie essendo stata iniziata nel 1987 ha subito le tipiche influenze shounen esasperate di quei anni…non so dirti altro purtroppo e spero che StarFang abbia ragione T_T.

    x StarFang: Ti ringrazio per i complimenti, mi dispiace che non ci beccheremo…:\

  4. Ok, in questo caso credo che darò alla serie un’altra possibilità. Se non altro, magari imparerò a disegnare qualche scena di combattimento … grazie ad entrambi per avermi dato retta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *